FOTO-REPERTO inviata da Nicola Gasparri.

Pubblico con molta gioia una foto inviatami da Nicola Gasparri di un’ Ortigia d’altri tempi, risalente forse ai primi anni 60 o addirittura fine anno 50. Ad Angelo Ignoti e Sasà Puglisi che mi pare di riconoscere unitamente a Carlo Mirisola e Rosario Lo Bello, chiedo di svelare i nomi degli altri componenti e l’occasione in cui è stata scattata la foto.

Un forte abbraccio a tutti ed un ben arrivato a Nicola.

Angelo.

(Fare click su foto.pdf).

 

Foto.pdf

FOTO-REPERTO inviata da Nicola Gasparri.ultima modifica: 2012-01-05T15:28:21+01:00da sdylla1
Reposta per primo quest’articolo

11 pensieri su “FOTO-REPERTO inviata da Nicola Gasparri.

  1. Caro Bruno,mi sbaglierò, ma quel ragazzo dopo Carlo non mi sembra Bonacic, che oltretutto sorrideva quasi mai. Non ne ricordo il nome , mi sono allontanato da troppo tempo da SR, mi ricordo bene i fatti ,le situazioni e i personaggi, ma i nomi a volte mi scappano. Ma credo fosse uno dei pionieri che anche dopo aver smesso di giocare bazzicava anche in piscina per fare quattro tiri come il fratello di Carlo ed altri .
    Ne approfitto per farti gli auguri di buon anno.
    un abbraccio
    CARMELO

  2. Rif. foto Nicola Gasparri
    Sicuramente Bruno non ha letto una mia precedente corrispondenza stampata in altro link.
    da sn Rosario Lo Bello, Carlo Mirisola, Franco Russo (ex nazionale di pallanuoto e della CC. Napoli al tempo giocatore allenatore del CC Ortigia), Attilio Bongiovanni, Roberto Cannizzo, Angelo Ignoti, Nicola Gasparri, Salvo Baio ????
    Un caro saluto a tutti – SASA’ –

  3. Sasà la tua memoria è formidabile e complimenti anche alla memoria fotografica di Carmelo che, giustamente, non ricordava di avere mai visto sorridere Bonacic. Ho scambiato Franco Russo, grande pallanotista, con Bonacic e me ne scuso. Rimane il mistero per l’ultimo accosciato sulla destra. Il nome di Salvo Baio sinceramente non mi dice niente e sicuramente non lo conoscevo; d’altra parte tra me e i componenti della foto c’era una certa differenza di anni. In ogni caso la foto deve essere dei primi anni sessanta (1961 o 62). Aspetto conferma o smentita dai più informati.
    Ciao a tutti

  4. Grazie Sasà,
    mi son dato una manata sulla fronte !
    Mi piace osservare anche lo sfondo della foto, credo che sia stata scattata ovviamente ai tempi dei mitici 7 scogli, di cui ricordo sempre il “lippo”(si dice così ?) che infestava il campo dell’allenamento ed il profumo di legname delle baracche-spogliatoio. I ragazzi sono sul molo della Capitaneria ,vicino al braciere delle Olimpiadi del ’60, sullo sfondo se fate caso, si vede il Pantheon ed ovviamente il porto con la Stazione Marittima.
    Se vi concentrate sentite anche il profumo del mare.
    saluti
    CARMELO

  5. Oggi giornata fredda e uggiosa: ho goduto nel cazzeggiare in web, ho riletto tutto il blog e, da solo, come un pazzo, ho riso e riprovato le identiche sensazioni di quando l’ho letto per la prima volta. Una strana sensazione mi ha pervaso: il ns. blog mi è sembrato come una casa abbandonata e tutto questo mi fa “incazzare” sempre di più. Si sono spente anche le voci dei più assidui Angelo, Arturo, Carmelo, Luigi ……. unni siti ??? Noto che spesso battete su F.B. e non siete i soli ……… Che ne pensate ogni tanto di ritornare all’ovile?
    Un abbraccio – SASA’ –

  6. Caro Sasa’,
    hai ragione ! E’ un peccato trascurare questo blog, io l’ho sempre trovato interessante e diretto.In esso ho riincontrato amici che forse neanche più ricordavo e rinsaldato amicizie mai finite. Da poco ho voluto provare Facebook , sono estremamente deluso , non mi piace è impersonale e freddo è un casotto forse più un gioco che altro ed in più mi arriva giornalmente una valanga di pubblicità spam e perdo un quarto d’ora a ripulire la casella mail , è tutto un affare comerciale.
    Il fatto è che questo blog è stato abbandonato e non capisco il perchè , non passa giorno che non vengo a visitarlo, di più non posso fare.
    Un caro abbraccio a te e a chi ci legge.
    CARMELO

  7. Luigi è presente , ma su f.b. e talmente incasinato nel pubblicare foto, che non riesce a rispondere ai miei saluti.
    Con la presente approfitto per salutare Arturo,Carmelo, Angelo se ancora ci legge e Luigi.
    Per eventuali contatti rendo noto, che per l’intera settimana sarò in giro per l’Italia
    zona centro e sud, eventuali saluti alla mia persona solamente tramite cell.
    Un abbraccio . -SASA’ –

  8. Credo che questo blog potesse essere vissuto da tutti molto meglio, per diventare un luogo dove gente che da anni non si vede e sente si ritrova per scambiarsi opinioni, emozioni, vita vissuta fuori ma soprattutto dentro di noi.
    In fondo, il titolo che Angelo ha dato al blog voleva significare proprio questo. Ho provato tante volte ad aprirmi a scrivere cio’ che mi passava per la mente e per il cuore, ma non ho mai pensato di suscitare le stesse emozioni che mi dava sempliecemente il raccontarmi ne ne ho avuto l’impressione, suscitando a volte persino ilarita’ nei commenti.
    Carissimi, la verita’ e’ che siamo rimasti siracusani, e solo un siracusano sa cosa voglia dire questo nostro esser siracusani. In qualsiasi parte del mondo noi ci si trovi, capaci di entusiasmarci per un attimo ma prontissimi a sostituire l’emozione ricevuta dopo pochi istanti, Sciassati per antonomasia, totalmente incapaci di avere un rapporto continuativo con fatti, emozioni, sensazioni.
    Dopo un po’ ci annoiamo e dobbiamo cambiare. Siamo fatti cosi’. E basta.
    Ora il blog si trascina sopravvivendo a se stesso e qualche foto d’epoca lanciata con benevolenza da Angelo non lo rianima ne’ lo riporta ai livelli che le premesse meritavano. E la cosa mi dispiace molto.
    Per quanto riguarda me stesso, adesso sono diventato il responsabile della struttura in Indonesia dove lavoro; e’ una reponsabilita’ che mi assorbe molto, essendo il cantiere piu’ grande e prestigioso che la mia Societa’ possiede al mondo, una potenzialita’ enorme, fino a diecimila persone che, chissa’un giorno, ci potranno lavorare dentro.
    Il vostro amicosiracusanonelmondo ha adesso un po’ meno da dire, ma assai piu’ da fare. Ma il mio affetto ed il pensiero per tutti rimangono e non muoiono mai. Cosi’ come l’affetto e la simpatia per quei quattro vecchietti che siamo rimasti a leggere il blog sperando in una cosa nuova che entri.
    E che riesca a non annoiarci dopo qualche minuto di siracusano entusiasmo.
    Abbracci a tutti dal vostro siracusano a Karimun, Riau Island, Indonesia, pochi passi a Nord dall’Equatore, dodicimila chilometri da casa.
    Da Siracusa.

  9. INCREDIBILE.
    consulto sul WEB il mio nome a proposito del mio recente pensionamento e trovo foto, commenti vari, ritagli di giornali del secolo scorso e di un altro mondo.
    Che piacere! Come ero piccolo e quanto ero grasso!
    Franco Russo nella nazionale maggiore non ha giocato. Nato nel 36, ha vinto uno scudetto con la canottieri Napoli credo nel 59. Uno dei pochi non vinti dalla Pro Recco. A Siracusa lo portò Concetto Lo Bello che lo scovò nella compagnia atleti dell’esercito durante il servizio di leva. Era il “nostro allenatore” e gli volevo un gran bene perchè è stato il primo ad avere grande attenzione per i piccoli e ci accudiva come figli.
    L’ultimo a destra è proprio Salvo Baio che di quella squadra con Carlo Mirisola costituiva la coppia dei terzini. Salvo è il padre dei fratelli Baio che hanno poi giocato in A negli anni 90. Quella è stata la prima squadra ragazzi dell’Ortigia e vinse il primo titolo regionale disputato per quella categoria.
    Mi sembra di rivedere le vostre facce di bambini: Carmelo Bianca, Bruno Zafarana, Sasà Puglisi….Arturo penso sia .. Boccadifuoco.
    Provo a ricordare: Zafarana ranista e portiere. Bianca liberista con Paccagnella. Sasà dorsista e pallanuotista emergente come Arturo: serio e “niuru”. Gli ultimi ragazzi che hanno fatto a tempo a nuotare nelle acque del porto.

Lascia un commento